Un mascara con l’effetto ciglia finte

‘Se sai come usarle, le parole, possono tanto’. ‘Se sai come usarli, gli occhi, possono tutto’

L’argomento principale di oggi, come avrete intuito, sono gli occhi.

Abbiamo già affrontato il tema dell’importanza del mascara in un precedente post, tuttavia in questo breve articolo cercheremo proprio lui, il mascara perfetto, quello che da la sensazione di aver creato un vero e proprio effetto ciglia finte, senza però avere tutti gli inconvenienti del caso.

La parola segreta è mascara con fibre.

Probabilmente avrete già sentito girovagando sul web questo nome, ma di cosa si tratta?
Non è come i soliti mascara tradizionali che permettono in un modo o in un altro di dare più volume alle ciglia, questo permette effettivamente di aggiungere delle ciglia attraverso il mascara, ripetiamo senza applicazione di ciglia finta!

Infatti attraverso l’applicazione vi sarà il rilascio di ciglia finte o vegetali in modo che il volume aumenti effettivamente e non sia semplicemente un effetto ottico.
Ah, ancora una piccolissima nota, non sarà più sufficiente un’unica applicazione, ma minimo 3. Perché? Andiamo a scoprirlo meglio!

Applicazioni

Come detto precedentemente le applicazioni minime richieste sono tre, questo perché dovrete prima applicare un vero e proprio strato di gel sulle ciglia, in modo che le ciglia che applicate in un secondo momento rimangano ben fisse. Ultimissimo passaggio è un’ultima applicazione del gel che permetterà il fissaggio definitivo delle ciglia.

Durante la giornata.

I primi mascara con fibre che sono usciti avevano un problema enorme, ossia quello di perdere proprio le ciglia finte durante la giornata. Queste cadevano così sulla guancia obbligando il risciacquo sovente durante la giornata. Morale? Inutilizzabili. Per fortuna con il passare degli anni le aziende di cosmetici hanno capito e risolto ottimamente il problema.

Garantisco quindi, personalmente, che vi accompagneranno durante tutta la giornata senza alcun tipo di sbavatura.

Struccaggio.

Ad essere sincera, questa fase è quella che mi spaventava di più, avendo paura di dover passare notti insonni per potermi struccare correttamente, in realtà non cambia assolutamente niente da soliti mascara tradizionali, richiede solamente qualche minutino in più. Si deve infatti eseguire un semplice, ma deciso passaggio di cotone imbevuto di acqua micellare per ottenere il risultato tanto desiderato.

Leave a Reply