Kallothrix: bellezza dei capelli in piscina

capelli lunghi curati

Cloro e cura dei capelli è un binomio complesso da realizzare. Il cloro a lungo andare rovina il capello sfibrandolo, disidratandolo e compromettendone la lucentezza.

Di seguito troverete alcuni consigli utili, da una persona che frequenta la piscina da 21 anni e che ha sempre portato i capelli lunghi. Il primo passo è procurarsi una cuffia, assolutamente in silicone, che sia adatta alla lunghezza dei vostri capelli. Se lunghi vi consiglio una cuffia ampia…vi diranno che la taglia è unica, certamente, ma ogni brand ha una sua peculiarità e ogni cuffia varia la forma in base all’uso: gara, allenamento, etc. Nel mio caso ho un brand di riferimento, Arena, altrimenti faccio attenzione alla distanza tra sommità e base, che nel mio caso deve essere di circa una spanna (19 cm ca).

dimensioni cuffie nuoto

esempio delle diverse dimensioni delle cuffie da nuoto.

Il secondo passo è valutare la frequenza con cui vi recate in piscina, se è alta, sarebbe meglio acquistare uno spray o un gel da applicare sulle punte, in modo da proteggerle, sono ideali quelli che si utilizzano al mare come protezione solare. Raccogliete i capelli a chignon, consiglierei senza elastico, in modo che lo si possa  schiacciare ed adattare alla forma della testa per ridurre al minimo le infiltrazioni d’acqua. Fatevi aiutare ad indossare la cuffia: voi tenetela ad un’estremità ed appoggiatela all’attaccatura dei capelli, chi vi aiuterà la dovrà prendere dall’altra e tirando la dovrà appoggiare alla nuca. Al momento del lavaggio dei capelli scegliete uno shampoo non aggressivo, se possibile acquistatelo dal parrucchiere, soprattutto se i lavaggi sono frequenti. Scegliete uno shampoo idratante abbinato ad una maschera da applicare almeno una volta alla settimana o/e a un balsamo, da applicare sulle lunghezze. Eventualmente trattate i capelli con un’emulsione nutriente una volta al mese. Da 6 anni a questa parte ho sempre usato prodotti della linea System Professional della Wella, prima la serie Repair (shampoo e maschera), poi Hydrate (shampoo) e mi sono trovata sempre molto bene; da un mese sto provando un prodotto nuovo, rimanendo fedele all’emulsione riparatrice di System Professional. A volte, a seconda dei periodi dell’anno, mi è capitato che lo shampoo rendesse i capelli particolarmente elettrici, così ne ho sospeso l’utilizzo e l’ho sostituito. Non ho mai usato uno stesso prodotto per più di 3 anni. Se in particolari momenti doveste notate che i capelli sono particolarmente giù di tono e spenti, potreste assumere, per un breve periodo (1 mese), un integratore alimentare specifico, li potete reperire facilmente in farmacia. Ed ora buona cura della chioma fluente e buona “rimessa in forma” dopo le vacanze natalizie con i consigli miei e di Francesca!

Leave a Reply