Dimagrisci con la testa

Cari lettori,
in questo periodo di grandi abbuffate natalizie non possiamo non dedicare un post al tema “alimentazione e diete”. Cene, cenoni e pranzi infiniti: e’ sicuramente questo il copione che si è ripetuto per ciascuno di noi in queste giornate di festa e che si ripeterà ancora visto che le festività, purtroppo o per fortuna, non sono ancora terminate. Tuttavia noi vogliamo giocare d’anticipo e vi vogliamo offrire qualche piccolo e semplice consiglio da seguire per non eccedere troppo a tavola e per iniziare un programma di dimagrimento che sia duraturo ma soprattutto efficace. L’oggetto del post di oggi però non è né la bilancia, né i programmi di fitness, né tanto meno le tabelle conta calorie. Il tassello più importante e imprescindibile per iniziare un programma di dimagrimento si trova nella nostra testa. Possiamo infatti correre km e km, trascorrere ore e ore in palestra ma se poi ci arrendiamo alla più minima tentazione culinaria, tutti i nostri sacrifici non saranno altro che vani. La prima cosa da fare è dunque chiedersi: Voglio dimagrire davvero? E perché?

Se la risposta è si, e ne siamo pienamente convinti, allora la strada sarà in discesa. Perdere peso dev’essere un obiettivo nostro e solo nostro, e se lo vogliamo davvero allora i piccoli sacrifici che dovremmo affrontare non li vivremo come tali, ma come delle rinunce gratificanti che ci faranno sentire più forti ma che soprattutto verranno ripagate dal risultato finale.

Ci soffermeremo ora ad elencarvi un “to do” da seguire passo dopo passo che vi aiuterà nel perseguire il vostro obiettivo.

Iniziare la dieta

  • Step 1: Definisci e quantifica l’obiettivo 

Assodato che vuoi dimagrire, prendi coraggio e sali sulla bilancia. Lo so, dopo le abbuffate natalizie non è semplice, ma nessuno ti vieta di aspettare qualche giorno. Quando ti sentirai pronto per iniziare questo nuovo percorso, sali sulla bilancia e guarda in faccia la realtà. Ora che succede? La classica reazione sono le lacrime di coccodrillo, da evitare, perché se hai avuto la forza di fare questo passo, ora avrai ancora più grinta per iniziare a cambiare atteggiamento a tavola. Ora che sai qual è il tuo peso di partenza, prendi un bel pennarello rosso e scrivi in grande il tuo peso sul calendario in corrispondenza della data in cui ti sei pesato. Sicuramente anche senza bisogno di un dietologo saprai se devi perdere 5-10-20 kg! Fissa l’obiettivo ma soprattutto un range temporale entro cui lo raggiungerai. Ovviamente ti devi dare il tempo sufficiente affinchè la perdita di peso sia duratura: e’ necessario che sia lieve e progressiva nel tempo (mediamente tra i 2 e i 3 kg al mese), quindi non avere fretta. A questo punto segna anche il tuo peso obiettivo in corrispondenza della data entro cui lo devi-vuoi raggiungere.

  • Step 2: Fissa delle ancore mentali che ti sosterranno nei momenti difficili

Questo è il passo per me più importante. Ci possono essere mille ragioni alla base della tua decisione di perdere peso (migliorare la qualità della vita, essere più bello, sentirti più in forma, rientrare in un paio di pantaloni bellissimi che ormai non ti entrano più ecc.), ma gira e rigira tutti vogliono dimagrire per sentirsi più belli, e probabilmente tu sei tra questi. Nella nostra cultura il bello è associato ad una silhouette perfetta e ogni volta che vediamo qualcuno che è più magro di noi scatta subito il confronto e il senso di invidia e inferiorità. Che dire se poi ci capitano sotto mano delle vecchie fotografie in cui avevamo 10 kg in meno. Il consiglio che ti do è questo: cerca un’immagine forte che ti serva da stimolo. L’ideale sarebbe proprio una tua foto in cui ti vedi bello e in forma, possibilmente in costume, oppure puoi scegliere la foto di un tuo conoscente che dopo una dieta è molto dimagrito, per essere stimolato a fare come lui (se ce l’ha fatta lui perché non ce la posso fare anche io?), o ancora la foto di un personaggio noto che ti ispira a livello di forma fisica. Scegli la foto e portala sempre con te, nel cellulare nel portafoglio, ma soprattutto imprimitela nella mente. Se ad esempio hai scelto una tua foto, dedica 5 minuti a guardarla, pensa a come eri bello, a come ti sentivi più sicuro quando potevi fare lunghe passeggiate sulla spiaggia senza il complesso degli sguardi delle persone sui tuoi kg di troppo. Non sono sensazioni magnifiche? Ora pensa a quanto vorresti rivivere quelle sensazioni, a quanto ciò ti farebbe sentire meglio. Non è una cosa impossibile da raggiungere, dipende solo da te. Più sentirai la voglia di tornare ad essere così, più le rinunce che andrai a fare non saranno rinunce ma conquiste per raggiungere il tuo traguardo.

  • Step 3: Annota tutti i giorni quello che mangi in un quaderno

Ora che hai anche visivamente l’immagine del tuo obiettivo e che hai rivissuto le fantastiche sensazioni che proverai nel raggiungerlo, fidati che non avrai particolari problemi nel compiere questo percorso. Sia che tu decida di seguire una dieta (e te lo consiglio vivamente) o che tu faccia da te impostando un regime alimentare di contenimento, il mio consiglio e di annotare giorno dopo giorno quello che mangi. Questo ti permetterà di avere un continuo autocontrollo in modo da monitorare soprattutto i possibili sgarri e di porvi subito rimedio. Inoltre ti aiuterà a bilanciare e variare l’alimentazione. Se ad esempio a metà settimana ti accorgi che hai mangiato la carne tutti i giorni, potrai decidere di terminare la settimana optando per il pesce ad esempio, e così via.

Dimagrire

  • Step 4: Monitora i progressi pesandoti ogni settimana

Nello step 1 ti sei dato l’obiettivo e la scadenza. Ora imparerai a tracciare i tuoi progressi. Rispolvera il famoso pennarello e una volta a settimana pesati e annota il tuo peso nel calendario per capire se tutto procede come si deve oppure no. Il mio consiglio è di pesarti il venerdì mattina perché solitamente nel week end si tende a lasciarsi un po’ andare e pesarsi al lunedì potrebbe regalarti qualche non piacevole sorpresa. Suggerisco di pesarsi solo una volta alla settimana perché da un giorno all’altro ci sono mille fattori che incidono sul peso e che potrebbero dunque falsarlo (banalmente aver fatto una sessione impegnativa in palestra, non essere andati regolarmente di corpo, e per le donne avere il ciclo mestruale ecc.).

  • Step 5: Bilancia grandi rinunce con delle piccole ricompense

Mettersi a dieta è un qualcosa di impegnativo, è inutile negarlo. Soprattutto perché per ottenere risultati significativi non basta rinunciare ad una bella mangiata una volta ogni tanto ma serve metodo e costanza per diverse settimane almeno. Le rinunce sono tante e a seconda dei casi è anche parecchio difficile ottenere risultati visibili in fretta, ed il rischio di cadere nella demotivazione è davvero dietro l’angolo.
Per alleggerire lo stato mentale di privazione è buona norma fissare un pasto a settimana in cui uno sgarro è concesso. Scegli tu il giorno e vivi il pasto come una festa. Scegli il menu, e gratificati con qualcosa che ti piace tanto. Affrontare le rinunce quotidiane sarà più facile se saprai di poterti concedere qualcosa che ti rende felice dopo una settimana di continui sacrifici. Le diete drastiche non funzionano. E’ importante sapersi premiare con la consapevolezza che uno sgarro è concesso ma poi bisogna ritornare a rigare dritto per non vanificare tutti gli sforzi già compiuti.

  • Step 6: Associa ad una corretta alimentazione una regolare attività fisica

Il nostro memo non poteva concludersi senza questa imprescindibile postilla. Diminuire l’apporto calorico giornaliero è il sine qua non il dimagrimento non ha effetto. Tuttavia per accelerare il processo ma soprattutto per sentirsi ancora meglio è vivamente consigliata una regolare attività fisica che non vuol dire necessariamente ammazzarsi in palestra, ma si può iniziare fissando delle brevi e regolari sedute di walking o jogging . Se inizi a praticare sport ti renderai conto di quanto ti sembrerà via via più semplice andare ad esempio correre senza la sensazione di pesantezza dei kg in più sul groppone e questo ti servirà di ulteriore stimolo per raggiungere il tuo traguardo.

Cari lettori, siamo arrivati alla conclusione di questo nostro primo memorandum per la perdita di peso. Il nostro intento non era quello di darvi la formula magica per far calare l’ago della bilancia, ma abbiamo voluto darvi piuttosto qualche consiglio per trovare la motivazione e iniziare questo percorso prima di tutto nella vostra testa. Avremo ancora modo di parlare di questo tema di grande interesse quindi non preoccupatevi, torneremo presto con altri nuovi consigli per la vostra bellezza e il vostro benessere.

 

 

Leave a Reply