Assumere la Valeriana in Gocce

I vantaggi di prendere la Valeriana in Gocce

La valeriana fa parte delle piante officinali, che cresce spontanea, soprattutto nelle rive di fiumi o nei sottoboschi. Ama gli ambienti con ul alto grado di umidità e si può trovare in tutti i paesi europei.

La valeriana: dimensioni e parti usate

La valeriana può crescere fino ad arrivare ai 100 centimetri e la sua fioritura avviene nella stagione estiva. Il suo fiore ha forma tubolare di colore rosaceo o bianco e se ne guardiamo tanti insieme sembrano ombrellini.

In primavera si raccolgono le radici ed ogni radichetta, entrambe non godono di un odori piacevoli, ma con esse si prepara la tipica tisana rilassante.

 

Come agisce sul nostro organismo

La valeriana contiene come principio attivo l’acido valerenico, valepotriato ed alcaloide, che hanno una rilevante azione sul sistema nervoso cenrale, hanno poteri di sedazione e favoriscono i sonno. Sono meno potenti delle benzodiazepine, ma hanno lo stesso modo di agire. Hanno un meccanismo d’azione simile a quello dei farmaci benzodiazepinici, con minore potenza rispetto a questi.

 

Il suo uso e il dosaggio consigliato

La valeriana è in grado di migliorare il sonno ed il riposo, riduce lo stato ansioso e le tachicardie, migliora la digestione ed ogni tipo di crampo intestinale. Non stordisce come i farmaci chimici, poiché è completamente naturale. E’ considerata tra i più potenti antispastici intestinali naturali.

E’ controindicata in gravidanza e per i bambini che hanno meno di 6 anni, perché può avere in loro un’azione troppo sedativa. Oltre all’estratto secco, è possibile assumere facilmente la valeriana in gocce, in ogni caso non si dovrebbe superare i 600 mg al giorno.

 

Valeriana in gocce: posologia e consigli

Innanzi tutto, prima di assumere qualsiasi tipo di farmaco è necessaria la consultazione del medico curante, per valutare i sintomi e le dosi. Il “fai da te” in medicina può arrecare spiacevoli sorprese. Le gocce si diluiscono con acqua e non si dovrebbe superare la ventina, in tre assunzioni giornaliere.

Un consiglio per chi vuole migliorare la qualità del sonno è di assumere le ultime 20 gocce, circa una mezz’oretta prima di andare a letto. Per alleviare gli stati ansiosi, è utile invece assumere le gocce di valeriana nel primo mattino ed al pomeriggio, poco prima di sera.

Non è consigliabile l’uso della valeriana per lungo tempo. Potrebbe provocare modeste alterazioni epatiche e tachicardie. Attenzione anche all’uso associato ad altri farmaci sedativi.

Leave a Reply