Consigli per una corretta applicazione dello smalto semipermanente               

Le mani sono una delle parti del corpo più esposte alla vista, per questo motivo averle curate ed in ordine è un ottimo biglietto da visita per tutte le donne, indipendentemente dalla loro età. Le unghie sono indubbiamente un punto critico che tutte dovrebbero tenere sotto controllo tramite manicure professionale o fai da te, e perché no, magari anche con l’applicazione di smalti colorati.

Gli smalti tradizionali sono sicuramente un’ottima soluzione per cambiare spesso il vostro stile ma hanno anche la grande pecca di riuscire a rimanere impeccabili del colore e nella stesura, a tal proposito sono stati ideati gli smalti semipermanenti, ben più durevoli dei loro predecessori ed applicabili solo da personale esperto o tramite apposito kit.

Ecco alcuni consigli per applicare lo smalto semipermanente da sole ed in maniera corretta.

Innanzitutto occorre dire che il segreto per un’applicazione corretta dello smalto semipermanente è quella di avere come base una buona manicure, armatevi quindi di limetta e forbicine per modellare la forma delle vostre unghie ed eliminare pellicine e cuticole. Cercate di pulire l’unghia da eventuali residui di smalto, un buon solvente privo di acetone potrebbe fare al caso vostro. Una volta arrivati a questo punto sarà necessario opacizzare l’unghia con una limetta gessata comunemente nota con il nome di buffer, passate un’unghia alla volta e alla fine rimuovete accuratamente la polvere in eccesso che si sarà depositata sulle vostre dita.

Questa operazione è di basilare importanza, fate quindi attenzione ad eliminare tutti i residui, essi infatti potrebbero compromettere il risultato finale del vostro operato. Arrivati a questo step l’unghia è finalmente pronta per il primo strato di smalto, in questo caso si tratta di una base trasparente nota agli esperti del settore con il nome di base-finish, essa dovrà poi essere catalizzata, polimerizzata e fissata attraverso la “cottura” nell’apposita lampada UV, questa operazione impiega circa dai 10 a 15 secondi ma molto dipende dalla marca utilizzata.

È ora il turno del colore che avete scelto, perché risulti particolarmente brillante e saturo procedete con almeno due passate, separate ovviamente da un giro in lampada. Per fissare correttamente lo smalto colorato dovrete effettuare un’ultima passata con un top coat ovvero un sigillante che permetterà allo smalto di non sbeccarsi o danneggiarsi, anche qui un giro in lampada è d’obbligo. Per sgrassare le vostre mani, a lavoro ultimato, potrebbe essere utile passare un cleanser, non tutti però ne dispongono uno indi per cui può andare bene un comune olio per ammorbidire le cuticole.

Leave a Reply